Alessandra Basso (Lega-ID): L’Europa risponda alle speculazioni sul costo delle materie prime.

Alessandra Basso (Lega-ID): L’Europa risponda alle speculazioni sul costo delle materie prime.

“Il rincaro delle materie prime rischia di aggravare una situazione già fortemente colpita dalla crisi pandemica, a danno del tessuto produttivo nazionale che rischia di sfociare in una crisi occupazionale. Occorre che L’unione Europea monitori e tuteli il tessuto socio-economico dando priorità alla questione.” Afferma l’Onorevole Alessandra Basso, europarlamentare della Lega. “Questa situazione precaria è dovuta all’aumento dei consumi da parte di Cina e Stati Uniti, in quanto grazie a misure straordinarie stanno uscendo più velocemente dalla crisi economica dovuta alla pandemia. L’unione Europea deve dare una risposta altrettanto incisiva, eventualmente adeguando le misure del Recovery Plan alle nuove condizioni di mercato internazionale”, continua l’On. Basso, che poi conclude: “Non possiamo restare indietro rispetto ad una ripartenza necessaria in questo periodo post-covid, specie se c’è in gioco il futuro non solo di tante imprese ma anche di tanti lavoratori. A tale scopo ho depositato un’interrogazione per sollecitare l’Unione Europea ad avere un ruolo centrale in questa situazione, non bisogna perdere altro tempo”.

Rispondi