La politica dei due pesi e delle due misure, ci soni proteste di serie A e di serie B, anche noi “inconsciamente” siamo succubi di questo costrutto mentale…

La politica dei due pesi e delle due misure, ci soni proteste di serie A e di serie B, anche noi “inconsciamente” siamo succubi di questo costrutto mentale…

Di Marica Soli

Fatemi capire, i sinistrelli aderiscono in toto alle mobilitazioni ed opere devastatrici degli antifa e pattume vario, senza curarsi di prendere alcuna posizione o facendolo con tratti poco marcati, in merito alle isteriche imprese quali danneggiamenti, rapine, incendi, pestaggi etc.; mentre la destra, ancora una volta, deve a priori prendere le distanze da qualsiasi reazione poco più rumorosa rispetto a quelle a cui è avvezza, che provenga dai suoi ambienti? Allora diciamocelo, saremo destinati ad essere ideologicamente (e concretamente) sottomessi alla sinistra. Forse ce lo meritiamo, se abbiamo paura di schierarci e se ancora manifestiamo tutta questa timidezza o timore reverenziale nei confronti di chi, evidentemente, ritenete – inconsciamente – superiore. Un conto è non appoggiare da un punto di vista emotivo alcune modalità di reazione che non vi appartengono intimamente (il che può essere legittimo, com’è ovvio), tenendo però in conto che queste vanno sempre osservate alla luce di svariati fattori e cause scatenanti; se ancora non le appoggiate, almeno non mostratevi in maniera così ostentata succubi di chi, a parti inverse, non si mostrerebbe minimamente preoccupato di fronte ai fatti a cui stiamo assistendo negli Stati Uniti. Il politico recita la sua parte e lo sappiamo, ma almeno voi giocate bene quella che vi compete. Il gioco pulito ormai non funziona più, anzi: si sta rivelando controproducente, in qualsiasi contesto

Rispondi