Le Sfide dell’Europa.Le radici di una Civiltà e i limiti di una burocrazia. Di Nicholas Pellegrini

Le Sfide dell’Europa.Le radici di una Civiltà e i limiti di una burocrazia. Di Nicholas Pellegrini

L’ultima veloce lettura che ho affrontanto è stata ‘Le sfide dell’Europa’ scritto da Pietro Ciapponi edito da Passaggio Al Bosco. Una lettura veloce ma molto precisa che cerca di fare chiarezza su tutti gli errori commessi da questa Unione Europea, da non confondere con il termine Europa, due cose totalmente diverse che il libro spiega molto bene, due ‘idee’ che purtroppo e inetavilmente vengono continuamente sovrapposste, andando a sminuire il concetto stesso di Europa, una civiltà millenaria che fatto la storia del mondo, che ha tracciato la strada nelle varie epoche vissute, dimostandosi il farò dell’umanità, un concetto che non può assolutamente essere calpestato da una Istituzione, un insieme di burocrati, non legati certamente da una identità comune o da una visione del mondo, ma solo dalla fame di potere. Il libro traccia quali devono essere le sfide future di tutti coloro che voglioni opporsi a questa questa UE svincolata dalle vere radici che da sempre ci appartengono. Una sfida chiaramente titanica, come come viene spiegato nel libro,dev’essere attuata nel campo culturale e politico, in un lungo periodo chiaramente. Vengono trattati temi come il calo demografico, esempio in negativo è purtroppo il caso del nostro paese, introducento le soluzioni per un nuovo rilancio demografico, essenziale ora, per non cedere alle nuove ideologie che vorrebbe cancellare il ruolo sacro della famiglia. La sfida Militare che da sempre è al centro dell’attenzione con la questione ‘Esercito Europeo’ ma non solo, anche la visione di un Europa che possa combattare i cambiamenti climatici ma sopratutto un Europoa che possa porsi nel mezzo tra le varie potenze mondiali facendo valere le proprie forze. Come è stato giustamente scritto nel libro, si tratta di una sfida titanica certo, ma non impossibile, ritengo necessario però che il punto di partenza debba essere la riscoperta del proprio passato, della propria storia, della propria civiltà e radici, solo cosi, avendo delle delle basi solide ci si potrà lanciare verso sfide maggiori.

Una lettura veloce ma assolutamene consigliata.

Rispondi